Semplice e veloce. Leggi questa breve guida introduttiva per compilare correttamente le varie voci del modulo del Servizio Registrazione del contratto di locazione e Stesura del contratto di locazione di ContrattoFacile.com:

Per qualsiasi informazione più dettagliata contattaci qui.

1- Tipologia dei contratti di locazione per immobile ad uso abitativo

Oggi vi sono diverse tipologie di contratti di locazione, ma 2 sono quelli più utilizzati: contratto a canone libero e contratto a canone concordato (o concertato).

La Legge 9 dicembre 1998, n.431 che regola la locazione degli immobili, ha abolito il regime vincolistico previsto dalla legge 27 luglio 1978, n.3922 (conosciuta come equo canone), che obbligava ad affittare gli immobili a un canone prestabilito. 

Contratto a canone libero

Chi utilizza questa tipologia di contratto, stabilisce liberamente l'ammontare del canone di locazione e le altre condizioni della locazione con l'obbligo, tra gli altri, di rispettare la durata minima di 4 anni più 4 di rinnovo, salvo casi particolari tassativamente previsti (subentro del proprietario, vendita o integrale ristrutturazione dell'immobile ecc.).Questa tipologia ha agevolazioni fiscali per il proprietario con la riduzione dell' IMU nei Comuni ove previsto

Contratto a canone concordato

Il contratto a canone concordato, oltre ad avere lo scopo di tenere basso il canone per venire incontro alle esigenze del Conduttore, permette di ridurre la cedolare secca, per chi ne fa uso, dal 21% al 15%, e riduzione dell' IMU dove il comune di riferimento lo prevede (vedi l'articolo). Vige solamente nei comuni i cui prezzi vengono stabiliti da un accordo stipulato tra i Comuni e le associazioni di categoria interessate (vedi articolo).

Chi decide di utilizzare questa tipologia di canone, deve stabilire il corrispettivo del canone annuo sulla base degli Accordi Territoriali stipulati tra le Organizzazioni degli Inquilini e quello dei Proprietari.

La durata della locazione che prevede questo canone è descritta qui sotto.

Stesura del contratto e canone concordato

Se viene richiesta la stesura del contratto, oltre alla registrazione (vedi prodotto), verificheremo per te che l'importo del canone stabilito dagli Accordi Territoriali rientri nei parametri stabiliti (vedi esempio). 

2- Tipologia di locazione e collegamento con canone e tempi di locazione

Di seguito la tabella esaustiva per una corretta compilazione dei nostri moduli dei Servizi Registrazione del contratto di locazione e Stesura del contratto di locazione:

  • Contratto: L1 - Locazione di immobile ad uso abitativo non soggetti ad iva, solo ed esclusivo per contratti a canone libero.
    • Canone: libero - Durata: minima 4+4 anni
  • L2 - Locazione agevolata di immobile ad uso abitativo non soggetti ad iva? solo ed esclusivo per contratti a canone concordato.
    • Canone: concordato
      • Uso abitativo: durata minima 3+2 anni
      • Uso transitorio: durata minima 1 mese massimo 18 mesi non rinnovabili
      • Uso studenti universitari: durata minima 6 mesi e massima 36 mesi
  • L3 - Locazione di immobile ad uso abitativo (contratto assoggettato ad IVA)
    • Canone: libero - Durata: minima 4+4 anni
    • Canone: concordato
      • Uso abitativo: durata minima 3+2 anni
      • Uso transitorio: durata minima 1 mese massimo 18 mesi non rinnovabili
      • Uso studenti universitari: durata minima 6 mesi e massima 36 mesi
  • L4 - Locazione finanziaria ad uso abitativo
    • Canone: libero - Durata: minima 4+4 anni
    • Canone: concordato
      • Uso abitativo: durata minima 3+2 anni
      • Uso transitorio: durata minima 1 mese massimo 18 mesi non rinnovabili
      • Uso studenti universitari: durata minima 6 mesi e massima 36 mesi
  • S1 - Locazione di immobile diverso da uso abitativo (commerciale)
    • Canone: libero - Durata:  6+6 anni o 9+9 anni
  • S2 - Locazione di immobile strumentale con locatore soggetto ad IVA
    • Canone: libero - Durata: 6+6 anni o 9+9 anni  
  • S3 - Locazione finanziaria di immobile ad uso diverso dall'abitativo
    • Canone: libero - Durata: 6+6 anni o 9+9 anni 
  • T1 - Affitto di fondo rustico
    • Vedere visura catastale immobile
  • T2 - Affitto di fondo rustico agevolato
    • Vedere visura catastale immobile
  • T3 - Affitto di terreni e aree non edificabili, cave e torbiere
    • Canone: libero - Durata: minima 1+1 anni  
  • T4 - Affitto di terreni edificabili o non edificabili destinati a parcheggio (contratto assoggettato ad IVA)
    • Canone: libero - Durata: minima 1+1 anni  

3- Tipo di catasto e categoria catastale

Le categorie catastali sono dei simboli che stanno ad indicare la destinazione d'uso dell'unità immobiliare urbana. Tale dato viene riportato nella Visura Catastale dell'unità immobiliare. Richiedila se ne sei sprovvisto

A/1 Abitazione di tipo signorile.

Sono abitazioni un tempo nobiliari, con particolari rifiniture pregiate anche a carattere storico.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/2 Abitazione di tipo civile.

Sono le normali abitazioni, con rifiniture semplici di impianti e servizi.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/3 Abitazioni di tipo economico.

Fabbricati realizzati con caratteristiche e rifiniture economiche sia nei materiali utilizzati che per gli impianti tecnologici ma principalmente di dimensioni contenuti rispetto alla al territorio di cui fanno parte.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/4 Abitazioni di tipo popolari.

Abitazioni molto modeste, nelle rifiniture, nei materiali di costruzione e con impianti limitati.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/5 Abitazioni di tipo ultrapopolare.

Abitazione facenti parte di fabbricati di basso livello, privi di impianti, servizi igienici. Questa categoria è ormai in disuso, è presente solo su vecchi classamenti del catasto.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/6 Abitazione di tipo rurale.

Abitazione a servizio delle attività agricole, ci cui alle caratteristiche del Decreto N° 701 del 1994 del Ministero delle Finanze .
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/7 Abitazione in villini.

Sono abitazioni con un minimo di verde o cortile privato o comune, possono essere sia singole, che a schiera oppure a piani.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/8 Abitazione in villa.

Abitazione di pregio con rifiniture di alto livello con grandi giardini o parchi a servizio esclusivo.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/9 Castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici.

Antiche strutture con importanti riferimenti storici.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

A/10 Uffici e studi privati.

Unità immobiliari destinati ad attività professionali.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 84

A/11 Abitazioni o alloggi tipici dei luoghi.

Sono case tipiche che per la loro forma e struttura individuano il luogo dove si trovano, ricordiamo i trulli, i sassi o i rifugi di montagna.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

B/1 Collegi e convitti, educandati, ricoveri, orfanotrofi, ospizi, conventi, seminari, caserme.

Strutture destinate all'assistenza dei disagiati, dei religiosi o caserme dello Stato.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: Esente

B/2 Case di cura e ospedali senza fine di lucro

Strutture per l'assistenza agli ammalati che non hanno fini economici. Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: Esente

B/3 Prigioni e riformatori.

Strutture costruiti e destinate alla reclusione degli evasori della Legge.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: Esente

B/4 Uffici Pubblici.

Strutture costruiti o adattati per sedi di Uffici Pubblici.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: Esente

B/5 Scuole e laboratori scientifici.

Strutture costruiti e destinati all'istruzione e alla ricerca scientifica.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: Esente

B/6 Biblioteche, pinacoteche, musei, gallerie, accademie che non hanno sede in edifici della categoria A/9. Circoli ricreativi e culturali, ed attività similari se non hanno fine di lucro.

Sedi culturali che non hanno scopi economici e non sono già in palazzi storici.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: Esente

B/7 Cappelle ed oratori non destinati all’esercizio pubblico del culto.

Strutture destinate all'esercizio della religione.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: Esente

B/8 Magazzini sotterranei per depositi di derrate.

Magazzini che hanno lo scopo di deposito di scorte.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: Esente

C/1 Negozi e Botteghe

Locali per attività commerciale per vendita o rivendita di prodotti.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 57,75

C/2 Magazzini e locali di Deposito

Locali utilizzati per il deposito di merci, locali di sgombero, sottotetti.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

C/3 Laboratori per arti e mestieri.

Locali destinati all'esercizio della professione di artigiano per servizi, realizzazione o trasformazioni dei prodotti.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

C/4 Fabbricati e locali per esercizi sportivi (senza fine di lucro)

Strutture destinate all'esercizio delle attività sportive private.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

C/5 Stabilimenti balneari e di acque curative (senza fine di lucro).

Stabilimenti e strutture balneari privati.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

C/6 Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse.

Garage, box auto o posti macchina, stalle e scuderie.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

C/7 Tettoie chiuse od aperte.

Strutture destinate a tettoia o gazebo.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 168

D/1 Opifici.

Capannone, fabbrica, struttura dove viene lavorata e trasformata la materia prima.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 84

D/2 Alberghi e pensioni (con fine di lucro).

Strutture ricettive a pagamento.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 84

D/3 Teatri, cinematografi, sale per concerti e spettacoli e simili (con fine di lucro).

Lodali destinati all'esibizione artistica aventi ingresso a pagamento.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 84

D/4Case di cura ed ospedali (con fine di lucro)

Ospedali, cliniche e case di cura private.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 84

D/5 Istituto di credito, cambio e assicurazione (con fine di lucro).

Banche, assicurazioni e istituti di credito privati.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 84

D/6 Fabbricati e locali per esercizi sportivi (con fine di lucro).

Unità destinate ad attività sportive privati a pagamento, club sportivi, campetti, piscine ecc.
Coefficiente per il calcolo valore ai fini IMU: 84

4- Stesura del contratto: si o no?

Mentre compilate il modulo, del Servizio Registrazione del contratto di locazione e Stesura del contratto di locazione di ContrattoFacile.com, vi verrà chiesto di selezionare "SI" alla voce "Vuole la stesura del contratto?" così da poter ricevere il contratto di locazione da far firmare al/ai Conduttori.

5- Garanzia del Conduttore

Per ogni conduttore verrà richiesto l'opzione "Garanzia". Basterà inserire il Codice Fiscale dell'eventuale garante e l'importo a garanzia prestato dal medesimo.